Il sito ufficiale del comune di Longarone
Ti trovi in: HOME

Emergenza Covid-19 - Sostegni alle famiglie


BONUS BABY SITTING E CENTRI ESTIVI (art. 72 - Decreto Rilancio)

- Chi può richiederlo?

Dipendenti del settore privato, lavoratori iscritti alla Gestione separata, lavoratori autonomi, Personale medico personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso.

- Requisiti

Il minore non deve aver compiuto 12 anni alla data del 5 marzo. il genitore beneficiario dell’agevolazione deve convivere con il minore. nessuno dei genitori deve beneficiare di strumenti di sostegno al reddito. nel nucleo familiare non deve esserci altro genitore disoccupato o non lavoratore. il richiedente non deve usufruire del congedo p.

- Importo

1.200 euro

2.000 euro per il personale sanitario.

- Come fare domanda?

Sul sito web dell'INPS autenticandosi con PIN o SPID oppure tramite istituti di patronato.

 

CONGEDI PARENTALI (art. 73 - Decreto Rilancio)

- Chi può richiederlo?

Lavoratori dipendenti pubblici e privati e lavoratori autonomi, con figli fino ai 12 anni (congedo retribuito) con figli tra 12 e 16 anni (congedo non retribuito).

- Tempistiche

Il congedo può essere utilizzato fino al 31 luglio 2020 per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 30 giorni.

- Importo

Il congedo viene pagato al 50% della retribuzione.

- Come fare domanda?

Per i dipendenti di aziende private e gli autonomi tramite il sito web dell’INPS. Per i dipendenti pubblici va richiesta direttamente alla propria amministrazione pubblica.

 

LAVORO AGILE (art. 90 - Decreto Rilancio)

- Chi può richiederlo?

I genitori lavoratori dipendenti che hanno almeno un figlio minore di anni 14.

- Requisiti

A condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dal lavoro o che non vi sia genitore non lavoratore.

- Tempistiche

Fino alla cessazione dello stato di emergenza da COVID-19 e comunque non oltre il 31 dicembre 2020.

- Come fare domanda?

Direttamente al datore di lavoro.

 

RAFFORZATI I PERMESSI EX LEGGE 104 (art. 76 - Decreto Rilancio)

- Chi può richiederlo?

I lavoratori con disabilità o lavoratori che assistono familiari disabili.

- Durata

12 giorni aggiuntivi usufruibili nei mesi di maggio e giugno 2020.

- Come fare domanda?

Direttamente al datore di lavoro.

 

LAVORATORI AUTONOMI INDENNITA’ DI 600€ (art. 84 - Decreto Rilancio)

- Chi può richiederlo?

Professionisti non iscritti agli ordini, co.co.co. in gestione separata, artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri, stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, lavoratori del settore spettacolo, lavoratori agricoli.

- Importo

600 € per il mese di aprile.

- Come fare domanda?

Chi ha già richiesto l'indennità nel mese di marzo, riceverà l’indennità 600 euro di aprile senza presentare nuova domanda. Sarà avvisato da un Sms dell'INPS. A breve sarà pubblicata sul sito dell'INPS la versione aggiornata del servizio per consentire l’invio della domanda alle nuove categorie di lavoratori: lavoratori stagionali di settori diversi dal turismo, intermittenti, lavoratori autonomi occasionali senza partita IVA con contratti di lavoro occasionale, venditori a domicilio.

 

INDENNITÀ COVID-19 PER I LAVORATORI DOMESTICI (art. 85 - Decreto Rilancio)

- Chi può richiederlo?

I lavoratori domestici con uno o più contratti di lavoro per oltre 10 ore alla settimana, attivi al 23 febbraio 2020.

- Importo

Indennità mensile di 500€ (per aprile e maggio 2020).

- Come fare domanda?

Tramite il sito web dell’INPS autenticandosi con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica oppure tramite istituti di patronato.

 

REDDITO DI EMERGENZA (art. 82 - Decreto Rilancio)

- Chi può richiederlo?

Requisiti: residenza in Italia del richiedente; un valore dell’ISEE o dell’ISEE corrente inferiore a €15.000; reddito familiare riferito al mese di aprile di importo inferiore all’ammontare mensile del beneficio spettante (€400/€800); patrimonio mobiliare riferito all’anno 2019 di importo inferiore a €10.000 per nucleo composto da una persona (tale soglia è incrementata di €5.000 per ogni componente successivo al primo fino ad un massimo di €20.000; se nel nucleo è presente un disabile grave o non autosufficiente la soglia è incrementata di €5.000).

- Non si ha diritto se

uno dei componenti del nucleo familiare ha percepito una delle indennità prevista dal decreto CURA ITALIA; percettori di Reddito o pensione di Cittadinanza; se pensionati ad eccezione di titolari di assegno ordinario di invalidità; se detenuti o ricoverati in strutture di lunga degenza a totale carico dello Stato; titolari di un rapporto di lavoro dipendente la cui retribuzione lorda sia superiore alla soglia massima di reddito familiare.

- Tempistiche

Scadenza per fare domanda prorogata al 31/07/2020.

- Come fare domanda?

Tramite il sito web dell’INPS autenticandosi con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica oppure tramite istituti di patronato.

- Importo

L’importo varia in base alla tipologia del nucleo familiare da € 400 per un nucleo familiare composto da una persona e può arrivare fino a €1.600 per le famiglie più numerose.

- Che cosa serve per fare domanda?

Necessario avere ISEE ordinario o ISEE corrente se un componente del nucleo familiare ha perso o ridotto la propria attività lavorativa nell’ultimo periodo.

 

PROROGA DELLA NASPI E DIS-COLL (art. 92 - Decreto Rilancio)

Le prestazioni dei sussidi di disoccupazione ordinari (NASPI) e per Co.Co.Co. (DIS-COLL) che finiscono nel periodo compreso tra il primo marzo 2020 e il 30 aprile 2020, sono prorogate per ulteriori 2 mesi, a condizione che il percettore non sia beneficiario di altre indennità.

- Tempistiche

Ulteriori 2 mesi se il sussidio era in scadenza nel periodo compreso tra il primo marzo 2020 e il 30 aprile 2020.

- Importo

L’Importo per ogni mensilità aggiuntiva sarà pari all'importo dell'ultima mensilità della prestazione originaria.

- Come fare domanda?

La proroga dovrebbe essere automatica. In attesa di conferma verificare sul sito dell'INPS.

 

SOSTEGNO AL PAGAMENTO DELL’AFFITTO (DGR n. 622 del 19 maggio 2020 Regione del Veneto)

- Chi può richiederlo?

Nuclei familiari residenti in Veneto con contratto di locazione registrato che hanno avuto una riduzione delle entrate del nucleo familiare.

- Tempistiche

Domande dal 15 giugno - 05 luglio 2020.

- Importo

Contributo complessivo di 400,00 Euro.

- Come fare domanda?

Le domande di contributo potranno essere presentate esclusivamente dal sito della Regione tramite smartphone, tablet o personal computer.

 

BONUS VACANZE (art. 176 - Decreto Rilancio)

- Chi può richiederlo?

Le famiglie con un reddito ISEE inferiore a 40.000 euro, può richiederlo un solo componente.

- Tempistiche

Il buono è spendibile dal 1 luglio al 31 dicembre 2020.

- Importo

500 € per ogni nucleo familiare, 300 € per i nuclei familiari composti da due persone 150 € per quelli composti da una sola persona.

- Modalità

Per l’80% del totale, sarà uno sconto sull’importo dovuto alla struttura prescelta, mentre per il restante 20% verrà usufruito come detrazione dall’imposta sul reddito. Deve essere speso in un'unica soluzione e in una sola impresa turistica-ricettiva, documentato con fattura elettronica o documento commerciale.

- Come fare domanda?

E' necessario scaricare App IO ed accedere tramite SPID (info sul sito dell’Agenzia delle Entrate).

 

ECOBONUS E SISMABONUS AL 110% (art. 119 - Decreto Rilancio)

- Chi può richiederlo?

Persone fisiche che effettuano:

·         Interventi di efficienza energetica specificamente previsti

·         Interventi di riduzione del rischio sismico

·         Installazione di impianti fotovoltaici

·         Installazione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici.

- Tempistiche

Le spese devono essere sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 a fronte di specifici interventi.

- Importo

Detrazione al 110 per cento per le spese di specifici interventi, con fruizione della detrazione in 5 rate annuali di pari importo o opzione per la trasformazione in credito d’imposta o sconto per l’importo corrispondente alla detrazione.

- Come fare domanda?

Verificare con il proprio commercialista e con il professionista incaricato dei lavori (architetto, ingegnere, geometra...) le possibilità per ottenere la detrazione.

 

Link utili:

- Sito Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri: Decreto Rilancio, informazioni per famiglie, lavoratori e imprese 

- Sito Ministero dell'Economia e delle Finanze: Decreto Rilancio: cosa prevede per le famiglie

RICERCA NEL SITO

AREA RISERVATA